Mer 24 Maggio 2017

Da qualche parte

 
autore di Antonio Falda |

La sera si fa malinconia. Si allargano gli spazi. I vuoti si accrescono. Si odono i silenzi. Si svela il coraggio delle ombre. I volti si illuminano alle insegne. Nelle tasche le mani cercano. Il vento freddo diviene gelido. Le spalle strette nella giacca. La solitudine dei passi a vuoto. La simulazione allusiva di un incontro non avvenuto. L’illusione di un arrivo al caldo. Il fragore di sorrisi all’uscita di un locale.

Degli individui i vicoli si sbarazzano. La luna si osserva nel riflesso. Le parole mormorate assumono significato. Il profumo umido dell’inquietudine. L’impaccio di un abbraccio immaginato. Cala indosso l’ennesima bambina notte. Il singhiozzo dei semafori. In gola l’impasto delle frasi non dette. Si colgono le opportunità oramai perdute. Nel buio si è. Da qualche parte. Come adesso. Un po’ di tempo fa.