Gio 22 Giugno 2017

Gente comune

 
autore di Antonio Falda |

Le ombre della gente, spesso, si incontrano. Finché, da qualunque, la gente, diventa lei, lui. Loro. Così, si creano amicizie. Che danno vita a situazioni e circostanze. Intrecciando abitudini (le proprie) e vicende (di altri). Sino a desiderare  la condivisione della propria vita. Con un solo brandello. Di quella moltitudine di individui circostanti. Sino ad amare. Chi prima, era una parte sconosciuta, di folla.

Le ombre della gente, a volte, si odiano. Dato che a lungo andare, non sopportano il ripetuto sovrapporsi delle altre, a se stesse. Oppure e anche, col tempo non tollerano l’ipocrita illusione, creata dal riflesso, che determina il loro frequente, adattarsi. Allontanandosi, così, dalle reali dimensioni dell’adorato originale. Che non s’avvede, e mai se ne renderà conto, d’essere solo un frammento, di gente comune.