Mer 24 Maggio 2017

Storie di moderne migranti

 
Storie di moderne migranti
Katia alle Seychelles

libri

Tutto il mondo è paese, si dice spesso a chi si allontana da casa. La massima consolatoria è vera, ma non del tutto. E allora capita che ci sentiamo più italiani (o sardi) tanto più siamo lontani dalla nostra terra, con la quale il cordone raramente si recide. Con questo spirito è nata un’esperienza virtuale, una comunità al femminile che indaga il legame profondo, il filo rosa potremmo dire, che unisce tutte le donne italiane del mondo.

Il progetto si chiama Donne che emigrano all’estero, ed è nato, come tutte le cose davvero belle, un po’ per caso. Katia Terreni, 49enne toscana, aveva un’esigenza, personale, «volevo entrare in contatto con alte donne expat, moderne migranti, e nell’ultimo anno che ho trascorso alle Seychelles, dove ho lavorato nel settore alberghiero e dove sono rimasta fino a febbraio 2015». La lontananza da casa, la voglia di parlare una lingua cara, ma anche la necessità di raccontare, a chi poteva davvero capire, gioie e dolori di una vita vissuta altrove. « Sentivo che avevo bisogno di confrontarmi con altre donne - continua Katia - conoscere le loro storie, sentire una comunanza. Così ho aperto una pagina FB ed ho iniziato a postare da sola le mie storie ed i miei pensieri dalle Isole».

Donne che emigrano all’estero è diventato un ricettacolo di storie, raccontate in prima persona, direttamente dalle protagoniste. Il pubblico di Katia è cresciuto, «in pochi mesi eravamo diventati più di duemila e così ho iniziato a riflettere sulla possibilità di dare a quelle storie, a quelle riflessioni di donne, uno spazio più ampio e consono». Dal lavoro spontaneo delle donne della community, coordinate da Katia, è nato un e-book, uscito qualche settimana fa e acquistabile su tutti gli e-book store, da ogni parte del mondo. I ricavi saranno devoluti in beneficenza, a favore della Ong dove Silvia, una delle donne del progetto, lavora come cooperante in Nepal.

«Recentemente - dice Katia - abbiamo messo online anche il nostro sito, e sono tante le idee che vorrei realizzare. Vorrei che diventasse un luogo di incontro per donne expat, abbiamo previsto una sezione dedicata alle ex-expat e alle expat straniere che vivono in Italia, ma mi piacerebbe che Donne che emigrano all’estero diventasse uno strumento utile per tutte quelle donne che necessitano di un supporto, pratico e morale, di fronte a una scelta tanto impegnativa come quella di cambiare Stato e vita».

Buoni esempi ed esperienza possono regalare un briciolo di sicurezza in più, di fronte al salto nel buio che tantissime donne, di ogni età, si trovano oggi a dover affrontare. Ecco perché bisogno di raccontarne le storie, per ribadire che con tenacia tutto si ottiene. Questi sono solo alcuni esempi di quelle che, con fatica, ce l’hanno fatta. Tra loro non potevano mancare le donne sarde.

Tags: libri   ebook   immigrazione   sarde nel mondo