Mer 23 Agosto 2017

Francesca Falchi

Scritt-eri-attrice di pennuti natali. Essendo Ape Regina il mio compleanno viene festeggiato per una settimana come il giubileo di Elisabetta II. Da buon Sagittario ascendente Scorpione galoppo piume al vento e pungo peggio di un ago. Non lascio feriti in giro, ma solo cadaveri.

ultimi articoli di "Francesca Falchi"

Man Sharing

Man Sharing

 
autore di Francesca Falchi |

29 settembre 2014. Una data infausta che ha segnato per sempre il confine tra ciò che era e che non sarà più

Figles power

Figles power

 
autore di Francesca Falchi |

La mia amica C. è solita indossare un grazioso ciondolo a forma di ranocchio. “È il mio principe azzurro” dice ironica “Ma anche se continuo a baciarlo non si trasforma”

The Working Dead

The Working Dead

 
autore di Francesca Falchi |

Non c’è tregua, in questa assolata penuria di riferimenti equatoriali: un’estate, questa del 2014, in cui ora sei in versione Mad Max - Oltre la sfera del tuono

Che Fico!

Che Fico!

 
autore di Francesca Falchi |

Un paio di settimane orsono nel buen retiro del Caffè G., mentre assistevo ad una schizofrenia calorica tra il cappuccino con vento di Nutella ed un cornetto integrale

Un nuovo ordine

Un nuovo ordine

 
autore di Francesca Falchi |

Sono le 6.00 del mattino e M., il mio amico edicolante, solleva la serranda guardingo

FELICITA'?!

FELICITA'?!

 
autore di Francesca Falchi |

Incontro il signor O. tutte le mattine, nel bar dal quale trasmetto la mia aura digitale terrestre (180 canali 180 da Teletruria a Teletubbies)

Così fan(s) tutte

Così fan(s) tutte

 
autore di Francesca Falchi |

Lo ammetto: la scrittura è una scusa. La mia residenza creativa al caffè G. ha un unico scopo: quello di incontrare il grande amore, il mister Big di Sex and the City

Una coppa su misura

Una coppa su misura

 
autore di Francesca Falchi |

L’ottavo era là. Litico come il comandamento, audio-vestibolare come il nervo cranico, ineluttabile come il capitolo dei Promessi sposi

BORN TO BE A WAG

BORN TO BE A WAG

 
autore di Francesca Falchi |

Domenica mattina l’atmosfera al caffè G. è tesa. Sono solo le 8.00 ma è come se fosse mezzogiorno di fuoco. Gli avventori sono guardinghi e si avvicinano di soppiatto all’angolo dove tracimano i quoti

1 2