Lun 21 Agosto 2017

Da Guspini al Camerun: un forno solare per il "pane quotidiano"

 

innovazione

Funziona senza gas e senza elettricità, ma con l’esclusivo utilizzo dei raggi solari. Per questo è stato adottato in Camerun dalla Missione di Padre Tonino Melis, Gesuita. Ha messo in campo l'EcoSirio Solarex48 negli ospedali, nella sua Parrocchia e nella Scuola di Formazione Agraria, riuscendo a cuocere il "pane quotidiano" oltre a fornire un mezzo per la sterilizzazione che permette di attivare le pratiche igeniche di base.

Grazie a questa idea la Falegnameria Ecologica e Nuove Tecnologie di Guspini, lo scorso 10 novembre a Rimini in occasione di Ecomondo 2016 (evento ideato dall’omonima piattaforma che mette in contatto operatori di Green e Circular Economy),  è stata insignita del “Premio per lo Sviluppo Sostenibile 2016”.

“Energia da fonti rinnovabili” è questo il settore per il quale è stata premiata l’azienda guspinese. Lo scopo del premio era «Promuovere le buone pratiche e le migliori tecniche delle imprese italiane che raggiungano rilevanti risultati ambientali, con iniziative innovative, buone possibilità di diffusione e positivi risultati economici e occupazionali». Richieste a cui il forno/sterilizzatore solare, con la sua semplicità e per l'infinita possibiltà di applicazione nei Paesi del terzo mondo, ha risposto in maniera esemplare alle richieste.

“Una mano all'Uomo e....all'Ambiente” è il motto, oltre che la mission, della Falegnameria Ecologia di Guspini nata da tre sorelle (Graziella, Marinella e Isabella Caria) che rivisitano il concetto “maschile” di falegnameria e nel 2004 decidono di rilevare e modernizzare l’azienda di famiglia. Dai mobili ai materassi naturali ai complementi d’arredo, la Falegnameria è una ditta ecologica a tutto tondo che acquista legnami certificati che non provengono da disboscamento ma da coltivazioni controllate e utilizza collanti e vernici Ecologiche, terre naturali tinte vegetali e materiali completamente naturali.

Partendo da questi presupposti è facile capire le motivazioni per cui queste tre donne hanno deciso di puntare sulla produzione di forni solari. I modelli realizzati sono diversi, nel caso particolare di ECOSIRIO SOLAREX 48 SUBER si tratta di una camera sterilizzazione solare/forno design progettata  e curata nel design e nella ricerca dell'ottimizzazione delle misure da Graziella Caria, mentre per il conteggio energetico l’azienda si è avvalsa consulenza dell'Esperto di Energie Rinnovabili P. Tecnico Alexander Scano di Villacidro.

Nel dettaglio si tratta di una camera termica solare che viene ne riempita in materiali naturali oppure di fibre autoctone vegetali disponibili, chiusa da un “vetro-vita” mobile.  La temperatura che si raggiunge all’interno di Ecosirio non solo permettere di cucinare il cibo all’interno di un contenitore apposito da sistemare all’interno del forno, ma consente anche la sterilizzazione di strumenti ed utensili, ospedalieri, posateria da cucina, ecc.

La radiazione solare, ovvero questa forma di energia “elettromagnetica”,  trova interessante impiego per la sterilizzazione dell’acqua e ferri chirurgici, specie in parti del mondo dove non è facilmente disponibile l’energia elettrica.  Il processo fisico che avviene è quello del calore secco, l'energia solare veicolata per mezzo del vetro all’interno della camera causa “l’effetto serra” e, di conseguenza, l'aria contenuta all’interno della Camera di temperatura (forno) raggiunge temperature sopra i 160 °C.

La mancanza di acqua potabile e di servizi sanitari adeguati, rende i paesi in via di sviluppo focolaio di malattie infettive che causano, ogni anno, milioni di morti. Molto spesso la scarsa igiene è dovuta al fatto che non sono presenti gabinetti, ma anche le stoviglie utilizzate per mangiare e cucinare se non igienizzate possono essere portatrici di microbi. Ancora più grave è, però, la sbagliata o mancata sterilizzazione degli strumenti usati nelle piccole infermerie e centri di salute distribuiti nei villaggi. Analizzando tutte queste problematiche, la Falegnameria ecologica di Guspini è arrivata al progetto  "EcoSirio SolaRex48".


Con Ecosirio lo staff di Nuove Tecnologie ha raccolto il grido d'aiuto, dal gruppo di Alta Formazione Onlus che fa capo a Guspini e si occupa della tutela della salute dei soggetti svantaggiati e nella sua missione mondiale sostiene e accompagna i paesi in via di sviluppo nel processo di sviluppo e tutela della salute pubblica promuovendo progetti che garantiscano un miglioramento negli stili di vita e nell’educazione igienico-sanitaria.

 

 

 

Tags: innovazione   solidarietà   ambiente