Mer 20 Settembre 2017

"A Diosa - No Potho Reposare" il contributo inedito dei cori di Nuoro

 

tradizioni

Venerdì 8 settembre, alle ore 21.00, nell’affascinante piazza Sebastiano Satta a Nuoro sarà presentato il Progetto “A Diosa – No Potho reposare” curato dall’Associazione Presenza (Isole Comprese) per valorizzare l’opera del poeta di Sarule Salvatore Sini, nota anche grazie alla musica del Maestro Rachel e all’armonizzazione dei diversi cori polifonici nuoresi che, nel tempo, hanno cantato e reso celebre No potho reposare.

Il progetto, in linea con le attività dedicate alla candidatura di Nuoro a Capitale Italiana della Cultura, ha il merito di aver coinvolto tutti i cori di Nuoro impegnati a cantare all’unisono la canzone No potho reposare, così da raccogliere questo inedito contributo in un video, strumento per comunicare ad un pubblico internazionale l’opera del poeta sarulese simbolo della cultura della nostra terra. In merito, Antonello Menne – Presidente del Comitato Tecnico e Scientifico del Distretto Culturale del Nuorese Atene della Sardegna sottolinea l’importanza, per il successo delle iniziative del Distretto Culturale del Nuorese e della Candidatura di Nuoro a Capitale Italiana della Cultura, del pieno coinvolgimento di tutte le componenti dell’industria culturale e delle Istituzioni. In particolare, dichiara che “Occorre che vi sia il massimo della partecipazione, ma anche della coesione, cercando di mettere da parte polemiche inutili. Vorrei che questo fosse un momento e un’opportunità soprattutto per le nuove professionalità e per i giovani che desiderano esprimere tutta la loro creatività”.

È proprio con la finalità di promuovere questa importante iniziativa che l’Associazione Distretto Culturale del Nuorese ha scelto di sostenere, grazie anche al contributo della Camera di Commercio di Nuoro e della Fondazione di Sardegna, la realizzazione e pubblicazione del volume, a corredo del DVD, che raccoglie i racconti e le testimonianze di professionisti, artisti e conoscitori della canzone A Diosa e dei valori che ancora oggi vivono in essa.

Pertanto, Giuliano Marongiu e Franca Masu venerdì 8 settembre presenteranno al pubblico il volume del Progetto A Diosa e il video realizzato da Renzo Gualà che raccoglie l’inedito contributo dei cori di Nuoro che, sotto la direzione artistica del maestro Alessandro Catte, hanno inciso, eseguendo l’armonizzazione del compianto Banneddu Ruiu, il classico Non potho reposare. Ecco i cori che hanno preso parte al progetto:

 

Coro Amici del Folklore: Direttore Tonino Paniziutti

Coro Barbagia: Direttore Sandro Pisanu 

Coro Canarjos: Direttore: Gianpaolo Caldino

Coro Nugoro Amada: Direttore Gianluca Pitzolu 

Coro di Nuoro: Direttore Gian Paolo Mele 

Coro Ortobene: Direttore Alessandro Catte

Coro Su Nugoresu: Direttore: Michele Turnu 

La parte solista è cantata dal tenore nuorese di fama internazionale Piero Pretti.

 

I cori partecipanti alla serata eseguiranno ciascuno due brani a testa del proprio repertorio per poi chiudere tutti insieme cantando Non potho reposare.

 

 

 

 

Tags: tradizioni   musica